Il Progetto

Nella valle del fume Conca, morbide colline formano un passaggio dolce, qualche volta segnato dalle fenditure dei calanchi che, nel gioco dei contrasti di forme e colori, rendono il territorio ancora più sorprendente.
Castelli e borghi poggiano sulla sommità di promontori panoramici, da cui è facile difendere le mura paesane, ammirare l’orizzonte, governare i campi, vivere un rapporto sereno e quotidiano con la campagna.
Osservando la carta geografica della Valconca, è facile accorgersi dell’esistenza di numerosi presidi culturali, Teatri Abitati da artisti e operatori che da anni svolgono un’intensa e qualificata attività di ricerca dei processi creativi, residenze, formazione professionale e produzione di nuove opere; programmazione di spazi teatrali, formazione del pubblico e promozione delle comunità d’appartenenza, in collaborazione con le Amministrazioni comunali, associazioni culturali e sociali del territorio.

I teatri attivi della Valconca si sono confrontati sul desiderio e la possibilità di costituire un nuovo progetto culturale che permetta alla Romagna del sud di ottimizzare e capitalizzare le diverse esperienze e favorire nuove relazioni fra i teatri e le comunità.
In questo contesto, nel 2016 nasce La Valle dei Teatri – Rete Teatrale Valconca, con l’obiettivo di sostenere il valore delle singole realtà e, contemporaneamente, sviluppare un lavoro comune di promozione dei teatri e dei paesaggi, naturali e culturali, che si sono adagiati lungo il fiume Conca.
La Valle dei Teatri nasce da un dialogo virtuoso fra l’Unione della Valconca, i Comuni e le associazioni culturali della provincia di Rimini che hanno determinato un processo di ascolto e condivisione, creazione e produzione di pensieri e azioni attorno alle arti sceniche contemporanee.

 

Progetto 2017 in definizione